Città di Cosenza batte Traforo Rossano

Cosenza, Lunedì 20 Novembre 2017 - 20:37 di Redazione

Città di Cosenza: Cuconato, Casella; Naccarato, Fortino C., Fortino M., Milano, Galiano, Pagliuso, Potestio; Porco, Paolozzo. Allenatore: Mendicino

LS Traforo Rossano: Cameriere, Lo Gatto; Cosentino, Silvano, Salerno, Buffone, Rafinha, Curia, Dedè, Aragon, Brunetto, Cosentino. Allenatore: Madeo

Arbitri: Di Benedetto di Lamezia Terme e Gallace di Cosenza

Marcatori:- pt: 8° Naccarato (CS)-- st: 48 secondi Brunetto (ST), 17° Naccarato (CS)

Cronaca:

Al "PalaFerraro" di Cosenza arriva la Sportiva Traforo, neo capolista grazie alla vittoria conquistata nell'ultimo turno contro il Futsal Polistena e pronta a rafforzare il primato. Ad attere la squadra di mister Madeo un Città di Cosenza chiamato al pronto riscatto dopo la sconfitta esterna in quel di Bovalino nonostante una prestazione più che convincente. La cornice di pubblico è quella delle grandi occasioni.Reduci da tre vittorie consecutive i rossanesi vogliono confermare la posizione in classifica ed infatti iniziano il primo tempo subito in pressione, come testimoniano le conclusioni in porta di Dedè e Rafinha. Al 7° il primo tiro dei rossoblù con Naccarato dalla distanza; un minuto dopo Fortino C. conclude in porta, il portiere rossanese si supera ma sulla sua corta respinta arriva prima di tutti Galiano: palla sul secondo palo e Naccarato si fa trovare pronto per il gol del vantaggio. Al 19° è Fortino C. ad impensierire il bravo Cameriere ma la sua deviazione termina a lato. Buffone e compagni provano a reagire, prima Aragon al 26° a tu per tu con il portiere rossoblù manda a lato di poco, tre minuti dopo l'estremo difensore cosentino Casella deve superarsi per respingere la conclusione a botta sicura di Cosentino. Nei minuti di recupero arriva il secondo giallo per Fortino M., doppia occasione sui piedi di Rafinha ma prima è Casella a dire di no poi la sua conclusione termina a fil di palo.La ripresa inizia con i rossoblù sempre in inferiorità numerica, riescono ad approfittarne i rossanesi che dopo 48 secondi trovano il gol del pari grazie a Brunetto. Ristabilita la parità, sia in campo che nel risultato, entrambe le squadre iniziano a macinare gioco e la partita diventa maschia oltre che molto tattica (ricordiamo che si affrontano le due migliori difese del campionato). Le occasioni più pericolose passano dai piedi di Rafhina ma al 17° il Città di Cosenza si riporta in vantaggio grazie a Naccarato che con uno splendido "colpo sotto" supera Cameriere in uscita. I rossanesi reagiscono prontamente con Cosentino che al 20° mette la palla sul secondo palo ma Salerno non trova la deviazione di un soffio a Casella battuto. Sempre Salerno, tre minuti dopo, riesce a girarsi ed a trovare la conclusione ma Casella riesce a deviare. Ancora decisivo l'estremo difensore rossoblù quando al 25° respinge la pericolosa punizione dal limite del numero 10 Rafinha. Altra occasione per il Traforo che si rende nuovamente pericoloso con Salerno ma la sua conclusione colpisce in pieno la traversa. Mister Madeo prova a pareggiare la partita inserendo il portiere di movimento ma dopo tre, interminabili, minuti di recupero i rossoblù possono andare a festeggiare sotto la curva, composta dai ragazzi della Juniores che non hanno mai smesso di incitare la propria squadra.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code